Il bracciale

Quanto misura la giusta distanza dalle cose per arrestare il battito ambiguo di un cuore empatico? Sulle banchine della stazione vige l’imperativo categorico di tenere gli occhi fissi sulle scarpe, il corpo lontano dai corpi e un’espressione di scudo e distacco dall’invadenza pruriginosa di certi sguardi. La tirannia del più debole -questa cattiveria pratica, il suono melenso di un’idiozia, la … Continua a leggere