Alda Merini

    Apro la sigaretta come fosse una foglia di tabacco e aspiro avidamente l’assenza della tua vita. È così bello sentirti fuori, desideroso di vedermi e non mai ascoltato. Sono crudele, lo so, ma il gergo dei poeti è questo: un lungo silenzio acceso dopo un lunghissimo bacio.  

Pablo Neruda

T’amo come si amano certe cose oscure, segretamente,entro l’ombra e l’anima. T’amo come la pianta che non fiorisce e reca dentro di sè, nascosta, la luce di quei fiori; T’amo senza sapere come, nè da quando nè da dove, t’amo direttamente senza problemi nè orgoglio: così ti amo perchè non so amare altrimenti che così, in questo modo in cui … Continua a leggere

Testa d’ariete

  Testa d’ariete con quegli occhi che cambiano colore quando il tempo cambia sei un folle, uno scapestrato, un animale che annusa i marciapiedi del mondo. Testa d’ariete, ricordi il mio incubo che ti ha colto nel sonno, ha spezzato il tuo abbraccio? Erano i fantasmi del mio amore sepolto che venivano a grattare alla porta. Sono una farfalla furiosa, … Continua a leggere

L’incendio del cielo

  Questa è una guerra. Una guerra senza quartiere. Non ci sono regole; il ring è un vicolo cieco, l’asfalto duro della strada. Si può sentire il vociare della folla appollaiata sotto alla luce sporca dei lampioni: un cumulo di api operaie furiose, tutte a godersi lo spettacolo a fine giornata. I partecipanti si fronteggiano a mani nude, con l’atavica … Continua a leggere