Cormac McCarthy

Perché esista una persona di valore, il valore non può essere soggetto ai capricci della fortuna, dev’essere una qualità che non cambia, qualunque cosa succeda. Molto prima dell’alba compresi che stavo cercando di mettere a fuoco una cosa che sapevo da sempre, ossia che il coraggio è una forma di costanza e che per prima cosa il codardo abbandona sempre … Continua a leggere

La pietra

La mia rabbia viva famelica divora pezzi di passato travolge case tavoli siepi pezzi d’asfalto. Le altalene stanno cigolando. Tornerò muta come una pietra. Non saprò più ascoltare il suono del tuo nome. Me ne resterò in piedi dritta spenta come un lampione.

Christine Angot

Eric pensava che si vedesse sempre il fondo, che la sincerità non esistesse, che ci fosse sempre un momento in cui si finiva con lo scorgere il fondo e in cui c’era il crac e tra la gente non rimaneva nulla, nessuna parola rimaneva vera, nulla reggeva.

Christine Angot

[…] se gli si faceva una domanda, rimandava il momento di rispondere, di dire la verità, fino al limite massimo, finchè poteva inventare o non rompere il silenzio lo faceva. Finchè poteva lasciar supporre correva il rischio di un’interpretazione fallace.

Alda Merini

Ti aspetto e ogni giorno mi spengo poco per volta e ho dimenticato il tuo volto. Mi chiedono se la mia disperazione sia pari alla tua assenza no, è qualcosa di più: è un gesto di morte fissa che non ti so regalare.

Aspettano la pioggia

Qualcuno aspetta l’estate, altri aspettano la pioggia. Ci si nascondono sotto, dentro, come stando avvolti in un mantello, un bel cappotto o una giacca da camera. Appena sentono il tuono rumoreggiare in lontananza, abbozzano un sorriso e spalancano la finestra. Possono infilarsi un paio di pantaloni e una maglietta di cotone a maniche lunghe e non doversi preoccupare del biancore … Continua a leggere

Ragazze a spasso

Quando le ragazze sono a spasso, bisogna stare attenti. Ci sono certe risate, che si trascinano appresso come cani al guinzaglio, che fanno rizzare i peli sulla nuca dei maschi: li vedi? Diventano guardinghi ed inghiottono bile di terrore. Sono quasi verdi come limoni acerbi. Certe sono acute, cristalline come vetri infranti, altre dirompenti, a bocca spalancata, che fanno sollevare … Continua a leggere